barenbrug

La concimazione primaverile del tappeto erboso

come-concimare-prato-primavera

La concimazione primaverile del giardino è un argomento molto importante per tutti noi che siamo amanti del giardino.

Con l’arrivo della primavera il nostro tappeto erboso si risveglia dalla sua dormienza invernale ed è subito pronto a crescere sotto i nostri occhi.

Siamo sempre più vicini al momento tanto atteso e, mentre nell’ultime settimane le radici si stavano riattivando, le foglie invece stavano aspettando il loro momento.

Quando concimare il prato

La concimazione primaverile del prato dovrebbe essere eseguita quando il tappeto erboso inizia la sua fase di crescita attiva. Tipicamente quando le temperature raggiungono una costante di 12-15°C in su e quando iniziamo a vedere che la crescita è quasi uniforme.

Questo è il momento perfetto per dare al tuo prato la spinta di nutrizione di cui ha bisogno per prosperare.

La concimazione del prato in primavera può essere divisa in 2 fasi.

La prima è da eseguire proprio all’inizio, tra marzo e i primi di maggio in base alla zona geografica, ed è caratterizzata dall’utilizzo di concimi fortemente azotati ( meglio lenta cessione o cessione controllata) mentre, la seconda fase vicina all’estate, vede l’utilizzo di concimi con prevalenza potassica, preferendo sempre i lenta cessione o cessione controllata cosi da avere una maggiore durata.

Nota bene che la prima concimazione non deve essere eseguita con troppo anticipo poiché il prato potrebbe non essere ancora pronto e neanche il terreno, inoltre si rischia il dilavamento dell’azoto con conseguente perdita di efficacia. Abbi pazienza e aspetta che l’inverno sia realmente finito!

Benefici della concimazione primaverile

L’arrivo della primavera ci fa sicuramente venir voglia di creare il giardino perfetto però, ci fa chiedere se ha senso investire una buona parte del nostro tempo in questo progetto e soprattutto ci fa chiedere quali sono i benefici della concimazione primaverile?

Ti diciamo subito di non preoccuparti. Il gioco varrà la candela.

Concimare il prato in primavera è un’attività molto importante che darà degli ottimi risultati, anche poi, per tutta l’estate.

Quando fare la concimazione primaverile

Fornisce nutrienti essenziali

In questa attività vengono dati al tuo prato tutti i nutrienti essenziali di cui hanno bisogno per iniziare la sua fase di crescita attiva dopo i lunghi mesi invernali.

Viene, inoltre, stimolata la crescita delle foglie e la rigenerazione delle radici danneggiate durante l’inverno, garantendo una copertura uniforme e più densa del prato.

Stimola la crescita e la rigenerazione

Il fertilizzante, applicato durante la concimazione primaverile, fornisce energia al tappeto erboso stimolando la crescita delle foglie e la rigenerazione delle radici danneggiate durante l’inverno. Anch’esso, quindi, contribuisce ad una crescita uniforme e, quindi, più densa del tuo prato.

Aumenta la resistenza agli stress ambientali

Altro fattore molto importante da tenere in considerazione è che, una corretta concimazione primaverile, permette di aumentare la resistenza del tappeto erboso agli stress ambientali come siccità, calore e malattie mantenendolo, così, sano e vibrante per tutta la stagione.

Attenzione, però, a non esagerare con il concime poiché ogni stagione ha il suo titolo NPK (Azoto, Fosforo e Potassio) adatto: ora, ad esempio, è il momento di Spring Autumn oppure Barfertile Sport con cessione controllata.

Come fare la concimazione primaverile del giardino

1. Analisi del terreno

Prima di concimare effettua un’analisi del terreno per determinare le esigenze specifiche del tuo prato e scegliere il fertilizzante più adatto. Questa sarebbe la situazione ottimale e noi abbiamo per te il servizio turf clinic. Se non puoi fare le analisi, prenota una chiamata con noi ed, i nostri agronomi, sapranno guidarti nella scelta del prodotto più giusto per te.

2. Scelta del fertilizzante

Scegli un fertilizzante con un alto valore di azoto (simbolo N) compreso tra 12 e 25, oppure un bilanciato con una proporzione equilibrata di azoto e potassio (N-K).

N-P-K sono le lettere che definiscono il titolo di un concime, ovvero il suo contenuto in azoto (N) fosforo (P) e potassio (K)

Opta per una formula appositamente studiata per la stagione primaverile per i tappeti erbosi tra i nostri prodotti:

Barfertile Sport 20 5 8 

barfertile sport fertilizzante azotato

Barfertile Spring & Summer 16 5 8

3. Applicazione del fertilizzante

Utilizza un carrellino spandiconcime per applicare, in modo uniforme, il fertilizzante sul prato. Ti lasciamo un esempio di dosaggio per i prodotti sopra indicati:

  • Dosaggio di 30 gr al mq è pari a 3kg ogni 100 mq.

Ricorda di evitare sovradosaggi che potrebbero danneggiare il tappeto erboso provocando ustioni che richiedono, poi, molto tempo per essere recuperate.

4. Annaffiatura

Dopo l’applicazione del fertilizzante annaffia il prato per far sciogliere i granuli di concime e aiutare il prodotto a penetrare nel terreno così da avviare il processo di assorbimento da parte delle radici

Conclusione e contatti

La concimazione del prato in primavera è una pratica fondamentale per garantire un prato sano e uniforme durante la stagione di crescita. Assicurati di fornire al tuo tappeto erboso la nutrizione di cui ha bisogno e goditi un giardino che sarà la tua fonte di orgoglio per tutta la stagione.

Ricorda, inoltre, di utilizzare concimi studiati per tappeti erbosi questo ti garantirà titoli adatti al prato, solubilità del prodotto e resa adeguata.

Se comunque ti è rimasto qualche dubbio non esitare a contattarci e saremo pronti a rispondere ad ogni tuo quesito nel mondo del verde.

ACCOUNT
Lista dei desideri
Accedi
Crea un account

Registrandoti per un account, accetti i nostri Termini e condizioni. Si prega di consultare la nostra privacy policy.

Recupero password

Hai perso la password? Inserisci il tuo nome utente o l'indirizzo email. Riceverai tramite email un link per generarne una nuova.

TOP
CARRELLO 0
×